Da Pienza, a spasso per i più bei sentieri della Val d’Orcia

sentieri Orcia
1024 337 Case di Prestigio

Gli occhi abbracciano il panorama delle Crete Senesi, le narici annusano il profumo delle erbe aromatiche, le orecchie ascoltano il rumore degli uccelli tipici della zona, il palato assaggia le specialità del territorio e il tatto si fa accarezzare dalla morbidezza del terreno.
Una passeggiata lungo i sentieri della Val d’Orcia è un’esperienza multisensoriale, che potrete vivere a breve distanza dal vostro casale in Toscana: il comune di Pienza, insieme a quello di San Quirico, hanno pubblicato una guida, intitolata I Sentieri della Val D’Orcia, che riunisce 19 percorsi della zona, con tutte le indicazioni pratiche per organizzare la propria escursione. “Nella nuova mappa – ha raccontato l’assessore al turismo Luciano Gorelli – si possono trovare informazioni sul riconoscimento Unesco della Val d’Orcia; le principali notizie storiche di San Quirico e Pienza, e le informazioni sulle produzioni enogastronomiche di questo territorio, famoso per il vino Orcia, per l’olio extravergine d’oliva, per il pecorino, carni di chianina e cinta senese, oltre al miele, zafferano e ovviamente il grano. Il tutto in italiano e inglese”.

sentiero

Uno dei sentieri che si snoda tra le Crete Senesi. Credits @aspassoinvaldorcia

La mappa I sentieri della Val d’Orcia è disponibile negli uffici turistici di San Quirico e di Pienza, ma per scoprire quali itinerari sia meglio seguire, ci siamo fatti aiutare da Sofia Chechi, dottoressa forestale e guida ambientale escursionista. Nata e cresciuta in Val d’Orcia, ci ha raccontato quali sono i vantaggi di scegliere questa destinazione per trekking e passeggiate. Tutti gli itinerari percorribili sono descritti nel suo sito, A Spasso in Val D’Orcia.

 

Sofia, a chi consiglieresti di scegliere la zona di Pienza e della Val d’Orcia come base per escursioni nella natura?
I percorsi lungo cui organizzo le passeggiate di cui sono guida sono accessibili a tutti: famiglie, persone non particolarmente allenate, bambini. Quella della Val d’Orcia è una campagna morbida – se non ci si spinge sino al confine con il Monte Amiata – in cui i sentieri sono molto facili. L’unica indicazione che mi sento di dare, per i soggetti meno in forma o più sensibili, è la stagionalità: trattandosi di zone non molto ombreggiate, meglio evitare i giorni più caldi dell’estate, in favore di periodi primaverili o di inizio autunno. La primavera è anche il momento migliore per godere della fioritura della natura.

Quali sono gli elementi più caratteristici della flora e della fauna della zona?
Trattandosi di un terreno argilloso e brullo, le specie caratteristiche della zona sono principalmente erbe aromatiche che resistono bene ai periodi di siccità. Camminando lungo i sentieri a breve distanza da Pienza, ci si immerge nei profumi dell’artemisia, dell’elicriso, della Santolina etrusca detta “crespolina”, della ginestra. Sono molto diffuse anche le orchidee selvatiche, che ben si adattano alla zona.
Diversi anche gli animali che possono essere avvistati, camminando in zona: dall’istrice al tasso, a diversi tipi di rapace come il lanario, il gruccione e il biancone, o l’occhione, specie rara e protetta. E ci sono anche il gatto selvatico europeo e le tartarughe di terra. L’osservazione e la ricerca di queste specie è un divertente passatempo per adulti e bambini.

Quali sono quindi i tre percorsi che preferisci, tra i tanti possibili in Val d’Orcia?
Per coniugare natura e storia, comincerei con il citare il percorso di circa 20 km che attraversa la zona di Bagno Vignoni e dal fiume Orcia – che viene guadato – sale sino al borgo medievale di Rocca d’Orcia.
Sulle tracce del film Il Gladiatore, che qui è stato girato, invece, si parte da Pienza: con una breve passeggiata si raggiunge la chiesa di Vitaleta, si può scendere al fiume Orcia e poi risalire passando per il Castello di Spedaletto, oggi un agriturismo perfetto per una pausa golosa. Anche in questo caso, il percorso completo è di circa 20 km.
La passeggiata più spettacolare è però a mio avviso quella nella Riserva Naturale di Lucciola Bella, nel territorio di Pienza: circoscrive un piccolo angolo delle Crete Senesi, in cui il paesaggio si sviluppa tra i calanchi e le biancane, forme erosive caratteristiche della zona. Si può decidere quanto a lungo camminare, trovando a ogni angolo motivi di assoluta meraviglia.

Per voi una proposta immobiliare a Pienza: Residenza Tesori d'Orcia. Scoprila qui.

Case di Prestigio
AUTORE

Case di Prestigio

Case di Prestigio è una realtà del panorama immobiliare italiano che opera nel mercato di case per vacanze (seconde case) da oltre 40 anni offrendo ai sui clienti l’assistenza necessaria per una corretta e sicura compravendita di immobili nelle località italiane più rinomate.

Tutte le storie di: Case di Prestigio